BIOGRAFIA

 

Alessandro Sgobbio

 

Biografia breve

Pianista e compositore, vincitore dei premi Umbria Jazz Contest e Padova Carrarese, co-fondatore del progetto Pericopes, leader del quartetto Silent Fires (Italia/Norvegia), Alessandro Sgobbio è stato nominato al TopJazz 2012 tra i nuovi migliori talenti del jazz italiano. Ha prodotto diversi album in Francia tra cui il trio Charm e il sestetto Debra’s Dream. Secondo premio al Concorso Luca Flores di Firenze, è stato selezionato per il concorso Martial Solal della città di Parigi.
 Nove gli album pubblicati in qualità di leader e co-leader; oltre 100 i concerti effettuati in America e in Europa con il trio transatlantico Pericopes+1, assieme al sassofonista Emiliano Vernizzi e il batterista Nick Wight. La sua musica è stata diffusa da Radio France, BBC 6, RadioTre Piazza Verdi, RSI TV (Svizzera) e ORF TV (Austria). Alessandro ha recentemente pubblicato due nuovi album con il progetto Pericopes: What What (Unit Records) e Legacy (Auand).

Biografia completa

Pianista, compositore, improvvisatore, nove dischi di composizioni originali all’attivo, Alessandro Sgobbio si laurea in Pianoforte e Jazz (110 e lode) presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma, studiando jazz con Roberto Bonati, pianoforte jazz con Alberto Tacchini e Carlo Morena, composizione con Giorgio Tosi e pianoforte con Roberto Cappello.

Dal 2005 al 2015 è dimostratore dei pianoforti YAMAHA.

Ha frequentato i clinics della Berklee School di Boston (Umbria Jazz 2001) e i seminari estivi di Siena Jazz 2007; ha seguito inoltre le masterclasses di Misha Alperin e John Taylor.

Nel 2008 partecipa all’incisione discografica de “Il bosco di Beuys” di Giorgio Gaslini, e insegna come coadiutore all’interno del corso di Jazz presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma.

Il suo primo cd da solista, “Aforismi Protestanti”, è del 2010. Finalista al “Concorso Luca Flores”, riceve il secondo premio. Nello stesso anno, Alessandro è selezionato per la quinta edizione del “Concours de piano jazz Martial Solal” (Paris, 2010).

Segnalato al TopJazz 2012, indetto dalla rivista MusicaJazz, tra i migliori nuovi talenti della scena jazz italiana, Alessandro ottiene il premio “Padova Carrarese” per il progetto Pericopes (duo fondato assieme al sassofonista Emiliano Vernizzi). L’anno successivo Pericopes riceve il primo premio “Umbria Jazz Contest”, esibendosi successivamente al prestigioso “Umbria Jazz Festival” di Perugia.

Nel 2013 pubblica il primo album del suo trio francese “CHARM”, immediatamente segnalato dal critico americano Dave Sumner (All About Jazz, eMusic Jazz Picks) tra i quattro migliori album di jazz della settimana.

A inizio 2014, Alessandro pubblica il dvd “Pericopes, Frames”, per l’etichetta Parmafrontiere. Nell’aprile dell stesso anno parte per una prima tournée e una registrazione negli Stati Uniti con il neonato collettivo “Pericopes +1”, formato da Emiliano Vernizzi al sax e il batterista americano Nick Wight.

Il risultato di questa esperienza è l’album “These Human Beings”, pubblicato dall’etichetta AlfaMusic nel febbraio 2015. Nello stesso anno, Alessandro Sgobbio e Emiliano Vernizzi sono invitati all’International Jazz Day di Parigi, presso il prestigioso Sunset-Sunside Jazz Club. Effettuano una seconda tournée dei Pericopes+1 in America.

Sgobbio è co-leader e compositore per il gruppo “Debra’s Dream”, sestetto che vede la partecipazione di Debra Shaw (voce / spoken words), Darryl Hall (electric bass) e Logan Richardson (sax). Questo progetto, pubblicato su EP omonimo e salutato favorevolmente da Gilles Peterson (BBC Radio 6), è stato presentato ufficialmente al Jazz Cafe Camden di Londra (agosto 2015).

Dal 2016, Alessandro è leader del quartetto italo-norvegese “Silent Fires”, progetto elettroacustico incentrato sul tema della spiritualità, composto dalla cantante Karoline Wallace, la trombettista Hilde Marie Holsen e il violinista Håkon Aase.

Alessandro ha recentemente pubblicato due nuovi lavori discografici del progetto Pericopes: il primo in trio, “Legacy” (Auand Records – tour in Italia e Europa); il secondo in duo, “What What” (Unit Records).

 


Riconoscimenti

– 1° Premio – Umbria Jazz Festival ’13 (Perugia)
– Musica Jazz “TopJazz ’13” – categoria miglior gruppo dell’anno
– 1° Premio Padova Carrarese 2012 (Padova)
– Musica Jazz “TopJazz ’12” – categoria nuovi talenti italiani
– selezionato al Concours Martial Solal ’10 (Paris, FR)
– 2° Premio al Concorso Luca Flores ’10 (Firenze)

Discografia Selezionata

– Pericopes, “What What” (2018) – Unit Records
– Pericopes+1, “Legacy” (2017) – Auand
– Pericopes+1, “These Human Beings” (2015) – Alfa Music
– Debra Shaw, “Debra’s Dream” (2015)
– Charm, “Charm” (2013) – Gaffe Music
– Alessandro Sgobbio, “Aforismi Protestanti” (2010) – Gaffe Music

 

 

Photo © Chiara Esposito